Languages

Cart

. Shipping methods
>>NONA ARTE

I classici personaggi del fumetto franco-belga (Lucky Luke, Michel Vaillant, Buck Danny…) sono i grandi protagonisti del catalogo Nona Arte.

Search

Unavailable albums
Free search

Collection
Illustrator

Script writer
 
Vai al Portale

BERGESE Francis - Fumetto-Online.it

Autore: BERGESE Francis

BERGÈSE, FRANCIS [12 luglio 1941 - Francia]

Debutta nel fumetto nel 1963 disegnando qualche storia per un mensile scolastico. Nel 1964 entra alle edizioni Fleurus per cui collabora alle riviste J2 Jeunes, Formule 1, Fripounet, J2 Magazine, per cui disegna giochi e vari fumetti fino al 1973; alcuni di questi verranno ripresi, dal 1966, nella collana "Archives Bergèse". Nello stesso periodo disegna anche per altri periodici delle edizioni Chapelle come Zorro (su cui esce il suo primo fumetto d'aviazione: "Jacques Renne"), Amigo, Ajax, Cap 7, Signe de piste (per cui realizza l'adattamento di alcuni romanzi).
Dal 1969 al 1971 disegna "Les 3 Cascadeur", "Les 3 A", "Michel dans la course" (su Cyclomoto). Dal 1969 al 1971 illustra per France-Jeux "L'Histoire des jets". Seguono "Les Malheurs d'Évariste Gnaffron" (su Pilote Privé, 1975) e "Léo Goutson, the producer" (su Zéro vu).
Grazie al suo tratto meticoloso e alla cura nella documentazione, è tra gli autori che partecipano alla raccolta "La Bataille d'Angleterre", edita da Larousse (1983) e a "6 juin 1944: Attaque à l'ouest", edita da Ouest-France (1984).
La svolta della sua carriera si ha nel 1983 quando, alla scomparsa di Victor Hubinon, gli subentra ai disegni di Buck Danny, scritto da Jean-Michel Charlier. Alla morte di quest'ultimo i testi passano prima a Jacques de Dohuet e poi a Bergèse stesso, che li scrive a tuttoggi.
Da segnalare anche che dal 1969 al 1983 ha realizzato numerose illustrazioni a soggetto aviatorio per Le Fanatique de l'aviation (ed. SEITA), e per le edizioni Ouest-France, in parte riprese in "Mes avions de papier" (1992).
Iperrealistico nel disegnare gli aerei e le scene aviatorie in generale, Bergèse è probabilmente il più grande tra i disegnatori che si sono cimentati con questo soggetto, degno di figurare al fianco dei più famosi Hubinon, Uderzo, Weinberg.